fbpx

Aggiornamento Gps 2022: ancora distanza tra ministero e sindacati

Forse non si può parlare di fumata nera, ma quantomeno di fumata grigia per l’incontro tra sindacati e ministero sul delicato tema dell’aggiornamento delle Gps 2022. Le posizioni sono chiare: il ministero spinge per rinviare il tutto al prossimo anno, i sindacati, a tutela dei precari che hanno bisogno di aggiornare i titoli o di inserirsi per la prima volta in graduatoria, non ci stanno e chiedono che il previsto aggiornamento per il 2022 non sia rimandato.
Per approfondire la tematica può tornare utile leggere questo articolo!
Per il momento il ministero non ha ancora dato una risposta, ma gli ultimi incontri sono stati abbastanza interlocutori. I sindacati, con Flcgil in prima linea, propongono di “definire un calendario serrato di incontri per portare a conclusione il confronto sul nuovo Regolamento e procedere con l’aggiornamento. In caso di difficoltà prorogare la validità dell’OM 60/2000 e aggiornare con le regole vigenti. In quel caso il nuovo regolamento si applicherebbe al futuro aggiornamento. Parallelamente collaborare tempestivamente e con spirito di concretezza per la predisposizione di piattaforme informatiche efficienti e semplici“.
[rsnippet id=”4″ name=”AdSense Centro Articolo”]
Gli incontri ci sono stati e proseguiranno nei prossimi giorni, anche perchè se l’aggiornamento dovrà esserci, nel 2022, tutto dovrà essere pronto per la primavera, con il varo del nuovo. L’ultimo incontro non ha dato gli esiti sperati.
Flcgil propone:
  • tempi distesi di almeno 30 giorni per la compilazione delle istanze di inserimento e di aggiornamento
  • visualizzazione immediata del punteggio calcolato dal sistema, per ridurre errori di compilazione e favorire autocorrezione immediata delle domande da parte degli aspiranti
  • ripristino 2 fascia GPS primaria e infanzia
  • interventi sul numero chiuso a SFP
  • valutazione piena dell’anno scolastico in cui avviene l’aggiornamento ai fini dell’inserimento nella GPS 2 fascia sostegno: il triennio deve poter comprendere l’anno in corso.