Carta del docente: in scadenza il 31 agosto gli importi del 2021-2022

La carta del docente sta per scadere: il 31 agosto 2023 è il termine ultimo per poter spendere il bonus di 500 euro spettante agli insegnanti. Dall’1 settembre, la cifra non consumata andrà persa.

Precisiamo che queste tempistiche riguardano la carta docente emessa per l’anno scolastico 2021/2022, mentre l’importo relativo all’anno scolastico 2022/2023, si potrà utilizzare fino al 31 agosto 2024.

[rsnippet id=”4″ name=”AdSense Centro Articolo”]

Carta del docente: cosa è possibile acquistare

Gli insegnanti hanno tempo fino al 31 agosto 2023 per spendere il bonus a loro riservato. Dall’1 settembre infatti, la cifra non consumata sarà azzerata.

Come già sottolineato, la scadenza del bonus docenti riguarda solo l’annualità 2021/2022. La carta docente dell’anno scolastico 2022/2023 può essere utilizzata anche da settembre in poi.

Per i docenti che devono ancora spendere gli importi della carta ricordiamo che è possibile acquistare quanto segue:

  • libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste comunque utili all’aggiornamento professionale;
  • hardware e software (sono esclusi smartphone, fotocamere, videocamere, videoproiettori, memorie USB, stampanti e toner cartucce).
  • iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;
  • iscrizione a corsi di specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;
  • titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
  • titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, di cui articolo 1, comma 124, della legge n. 107 del 2015.

Blocco momentaneo a settembre

Ricordiamo che, subito dopo la scadenza, solitamente nelle prime due settimane di settembre, è previsto l’aggiornamento tecnico del ministero che bloccherà momentaneamente la funzionalità del borsellino elettronico.

Terminato il periodo di sospensione, i docenti si ritroveranno accreditate le nuove somme previste per l’anno in corso.

 

Ti piacerebbe lavorare a scuola? Invia la tua domanda di messa a disposizione!

Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria . Bookmark permalink .